PRIVATI

 

La Tessera CAMPA diventa digitale

 
 
 

CAMPA sta aggiornando la propria infrastruttura informatica con l’obiettivo di adeguarsi alle potenzialità offerte dalle nuove tecnologie e fornire una maggiore accessibilità ai servizi.

LA NOVITÀ: A PARTIRE DA FINE FEBBRAIO 2018!

Così in un’ottica di ottimizzazione delle risorse, e per operare con maggiore efficacia, velocità e sicurezza, abbiamo scelto di non produrre la tessera nel solito formato plastificato da distribuire per posta, ma di metterla a disposizione degli assistiti - a partire da metà febbraio circa - in formato digitale, tramite invio per SMS e/o e-mail.
In questo modo la potrai scaricare direttamente su computer o smartphone.

Sarà inoltre possibile stampare anche autonomamente la propria tessera, direttamente dall’area riservata del sito CAMPA. Accedi con le credenziali d’accesso e scarica il file della tessera, da fotografare o da stampare/ritagliare e portare sempre con sé.

.


E per i Soci non ancora “informatizzati”, manderemo comunque una lettera con l’immagine della tessera da ritagliare.

 

A COSA SERVE?

La tessera, fornita per ogni componente del nucleo familiare, serve come riconoscimento per gli Assistiti CAMPA ed è necessario esibirla alle strutture sanitarie convenzionate per beneficiare di agevolazioni e sconti (ricordiamo che per usufruire invece delle convenzioni in forma diretta è sempre necessaria l’autorizzazione da richiedere preventivamente alla CAMPA, presentando la prescrizione medica con sospetto diagnostico).

 

COM’È FATTA?

  • è sempre disponibile;
  • puoi ristamparla autonomamente in caso di smarrimento;
  • sostituisce il formato plastificato, tanto ingombrante nei nostri portafogli;
  • puoi presentarla direttamente dal tuo smartphone con l’immagine della tessera. Così non devi neanche stamparla.
 

Le innovazioni tecnologiche sono ormai indispensabili e permettono di rendere i processi più semplici e rapidi. Siamo fiduciosi che, una volta abituati alle nuove tecnologie, si arriverà ad apprezzarne i vantaggi.

Il miglioramento passa anche per questi delicati percorsi di evoluzione digitale.