testata per la stampa della pagina

PRIVATI

 

Piano di Assistenza 2015

 
Dr. Francesco Zinzani

Scadenza versamento contributi associativi entro il 31 gennaio

Piano di Assistenza e Contributi Associativi anno 2015
Sempre più necessario avere una copertura sanitaria integrativa e sempre maggiori i vantaggi di CAMPA

Il Consiglio di Amministrazione, in conformità allo Statuto, ha deliberato il Piano di Assistenza e l’importo dei contributi associativi per l’anno 2015. La CAMPA nel corso del 2014 ha mantenuto un andamento di crescita costante ed equilibrato che fa intravedere un incremento a fine anno di circa il 5%. Attualmente accanto ai 14.000 Soci e relativi familiari ad adesione volontaria si contano circa 23.000 assistiti nel Fondo Sanitario pluriaziendale iscritto all’Anagrafe dei Fondi Sanitari presso il Ministero della salute.

L’andamento tecnico di alcune formule tradizionali mostra dei lievi squilibri che vanno corretti. Quello delle coperture speciali e di quelle collettive aziendali si mantiene nel complesso equilibrato. La CAMPA anche nel 2014 ha realizzato una reale sinergia mutualistica tra adesioni su base volontaria e quelle ad adesione collettiva tramite convenzione aziendale in coincidenza con gli obbiettivi della mutualità aperta: attivare cioè un aiuto reciproco tra lavoratori attivi e pensionati, giovani e anziani, sani e malati. Questa è la mission del mutuo soccorso e la CAMPA è fiera di portarla avanti.

Il principio dell’autosufficienza e dell’equilibrio di ciascuna formula di assistenza deve essere sempre perseguito tenendo conto tuttavia dei principi mutualistici della solidarietà e dell’aiuto reciproco.
La qualità dell’assistenza garantita dalla CAMPA si mantiene sempre molto elevata ed è testimoniata dall’ulteriore incremento delle percentuali medie di rimborso delle spese sanitarie considerando anche l’assistenza in forma diretta.
Sulla base di queste premesse il Consiglio di Amministrazione ha deliberato un modesto incremento dei contributi associativi nelle formule di assistenza che mostrano un maggiore squilibrio.


Si prevede l’applicazione di una franchigia per le prestazioni in forma diretta nella Specialistica Ambulatoriale (25%) e Specialistica Ambulatoriale Plus (10%) in particolare per gli assistiti di Bologna dove si riscontrano i maggiori squilibri.
Per le prestazioni assistenziali che sono state tutte confermate è stato previsto un incremento per i massimali di terapia fisica e riabilitativa eseguite nei sei mesi successivi ad un intervento chirurgico, a una frattura o a ricovero per evento cardiovascolare acuto opportunamente documentati. Tale massimale passa da € 600 a € 900 nell’Assistenza Base, da € 800 a € 1.200 nell’Ass.za Più e da € 1.300 a € 1.800 nell’Ass.za Oro.
Nelle Ass.za Più e Più Smart Family il rimborso delle visite specialistiche è stato portato da € 65 a €70.
Nell’elenco dei Grandi Interventi Chirurgici della copertura IGIC è stato inserito quello di ernia discale lombare eseguito con qualsiasi tecnica.

È stata infine varata una nuova formula Assistenza Ricoveri plus che prevede i rimborsi dell’Ass. Più.
Vi invitiamo pertanto ad effettuare il pagamento dei contributi associativi che ricordiamo va fatto entro il mese di gennaio 2015 per non perdere il diritto alla continuità assistenziale e che non è possibile recedere o rinunciare alla copertura se non alle scadenze triennali (oltre l’anno di iscrizione) dei rapporti associativi con RAR da inviarsi entro il 30 settembre. Alla CAMPA non sono applicabili le norme sulla possibilità di recesso unilaterale previsto per i contratti assicurativi.

Le famiglie composte da almeno quattro persone potranno effettuare il pagamento in due rate semestrali. Segnaliamo che a ogni Socio che realizza attività di proselitismo, viene riconosciuto un abbuono di € 50,00 sul proprio contributo per ogni nuova persona che farà iscrivere alla CAMPA.

Il Presidente
Dr. Francesco Zinzani